Entra in contatto:

Pensieri Ovali

Ipse Dixit: Rispetto.

Ipse Dixit: Rispetto.

Gli ex giocatori dei Crociati ritornano sulla questione stipendi dopo gli striscioni di una settimana fa. Un male comune nel panorama italiano

Nel derby dell’Enza furono gli striscioni, con lo Stade Français i volantini. Il blocco nocetano che costituiva l’ossatura dei Crociati dello scorso anno continua nella sua opera di “sensibilizzazione” riguardo agli ultimi emolumenti ancora da percepire. Volantini dal contenuto secco, anche duro, in cui la parola più gettonata è “rispetto”. Purtroppo questa non è situazione eccezionale nel panorama rugbystico italiano ed è una questione che va al di là della crisi economica e delle dinamiche delle singole realtà. La spaccatura in due del rugby italiano ha creato un solco enorme sia di livello che economico. Si dovrà forse scendere al dilettantismo ancor più puro con soli rimborsi spese come decenni fa? L’obiettivo dichiarato da Ascione e quindi dalla Fir prima dell’ufficializzazione dell’entrata in Celtic era la crescita dei giovani e del livello nel giro di qualche anno (cinque?). Siamo solo al secondo in corso per cui non ci resta che attendere. Certo è che le fatiche superiori cui sono costrette le italiane in Challenge Cup non aiutano né il movimento né l’innamoramento di nuovi appassionati e avendo lasciato l’italico movimento staccato dalla locomotiva non è facile proseguire con il carrello. Ma il dado è tratto … tocca essere fiduciosi …

Commenti
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Pensieri Ovali