Entra in contatto:
Eriel Carrillo Farma Crocetta baseball in azione

Baseball e Softball

Parma Spring Training: vittoria Crocetta nel derby e primato consolidato

Parma Spring Training: vittoria Crocetta nel derby e primato consolidato

La Farma Crocetta vince e convince: supera la Ciemme Oltretorrente per 6-3 nel quarto incontro del suo Parma Spring Training 2024 e allunga in testa alla classifica, con 14 punti.

Dopo essere passata in svantaggio alla seconda ripresa, la squadra allenata da Gilberto Gerali ha pareggiato al sesto inning con Sambucci, spinto a casa dal capitano Guido Gerali con un doppio, poi ha subito due punti a causa di una base ball e di un lancio pazzo nella parte alta del settimo ed ha definitivamente rimontato e vinto nel suo ultimo attacco, con i due doppi consecutivi di Francesco Marchesi e Alex Sambucci e al singolo di Zoni, che hanno permesso di segnare cinque punti.

Era tanta la curiosità di vedere di fronte due squadre dello stesso livello a meno di un mese dall’inizio del campionato e, nonostante il freddo pungente, le due squadre hanno dato vita ad una sfida molto equilibrata, che fornito buoni spunti ai due manager e messo in mostra già un buon stato di forma. 

La Farma presentava sul monte di lancio il suo lanciatore cubano Eriel Carrillo, la Ciemme che ancora non ha a disposizione il suo pitcher straniero, presentava il suo gioiellino Carnevale. 

Nella Farma formazione molto vicina a quello che sarà lo schieramento tipo in campionato: Fava ricevitore, Guido Gerali a difesa della prima base, Matteo Gerali in seconda, Matteo Covati in terza, Alessandro Laise interbase e la linea degli esterni, da destra a sinistra, composta da Tommaso Adorni, Sebastiano Poma e Manuel Piazza, con Alex Sambucci battitore designato.

Nella Ciemme il manager Claudio Corradi schierava Stefano Folli ricevitore, Marco Ragionieri in prima, Edoardo Guglielmi in seconda, Yan Perez in terza, Michele Pomponi interbase, gli esterni Sebastiano Catellani,  Giacomo Manghi e Jacopo Bettati, con Elia Zaccarini designato.

Il primo attacco della Ciemme si chiudeva con un doppio gioco difensivo, confezionato da Laise e i cugini Gerali sulla battuta di Perez, dopo lo strike-out realizzato da Carrillo su  Zaccarini e la valida al centro di Guglielmi. La Ciemme sbloccava il riosultato al secondo inning con Ragionieri, sulla valida a destra di Bettati. Carrillo usciva poi da una situazione complicata a basi piene con un out forzato in seconda e due strike-out. Nel frattempo la Farma non riusciva ad impensierire Carnevale nei primi tre inning e metteva i primi due corridori in base, su base ball al quarto inning contro il primo rilievo della Ciemme Ceccaroli. Al quinto una valida di Adorni restava isolata, poi al sesto la Farma costruiva il pareggio: Sebastiano Poma colpiva un bel singolo a destra, ma poi era eliminato in seconda sulla battuta in scelta difesa di Sambucci, che si faceva perdonare con una gran corsa a casa base per il punto del pareggio sul successivo profondo doppio tra centro e sinistra di Guido Gerali. La prevista rotazione dei lanciatori, dopo quattro riprese di qualità di Carrillo, aveva nel frattempo portato sul monte della Farma Bigliardi che, dopo due buone riprese, cedeva al settimo, concedendo tre basi su ball e il punto del vantaggio alla Ciemme, prima di lasciare al giovane Borella il compito di chiudere l’inning con uno strike-out su Ragionieri, non prima però di aver concesso il 3-1 su lancio pazzo. Al cambio campo sul monte della Ciemme c’era il giovane Gremi e la Farma ne approfittava per ribaltare il risultato: il giovane Barba, subentrato a Fava, guadagnava la base ball, poi, dopo lo strike.out subito dal giovane Silvestri, Manuel Piazza colpiva un singolo a destra e Alessandro Laise arrivava salvo in prima approfittando di un errore di presa al volo dell’esterno destro ospite Catellani. A quel punto salivano in cattedra prima Francesco Marchesi, subentrato a Sebastiano Poma, che sparava un doppio a sinistra da due punti, per il pareggio, poi Alex Sambucci che, dopo essersi visto giudicare foul ball un terrificante fuoricampo al quinto, andava ancora vicino alla battuta punto, stampando la pallina contro il muro dietro l’esterno sinistro, per altri due punti, che fissavano il risultato sul 5-3. L’ex giocatore del Parmaclima segnava poi il definitivo 6-3 su singolo di Zoni. 

Le due squadre giocavano poi anche ottava e nona ripresa, per permettere ai lanciatori di accumulare lanci nel braccio, ma senza alcuna valenza per il risultato dell’incontro e per le statistiche del torneo.

 

(In copertina, Eriel Carrillo della Farma Crocetta in azione)
Commenti
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Baseball e Softball