Entra in contatto:
esultanzapanthers 147636552

PRTV.IT SPORTPARMA

IFL 2013: Rhinos – Panthers 12-13, gli highlights e le interviste

IFL 2013: Rhinos – Panthers 12-13, gli highlights e le interviste

Comincia con una vittoria conquistata negli ultimi secondi il campionato 2013 dei Panthers Parma. Un inizio difficile per i tre volte campioni d'Italia che al Vigorelli di Milano, dopo il minuto di silenzio in ricordo di Pietro Mennea e il calcio d'inizio di Dan Peterson, scendono in campo senza il qb Tommaso Monardi, infortunatosi alla mano destra, che coach Papoccia spera di recuperare per la sfida del sette aprile in casa con i Giants Bolzano, una delle principali avversarie delle Pantere per il titolo 2013.


Rhinos – Panthers 12-13, highlights e interviste di sportemilia

Una vittoria costruita con un gioco offensivo fatto esclusivamente di corse e la solita solidissima difesa, che non risente affatto delle partenza di Diego Gennaro.
Il primo drive offensivo è dei Rhinos che riescono però a macinare poche yards prima di essere costretti al punt, palla ai Panthers che si affidano alle corse di Christofer Ryan, che indossa senza timore la pesantissima maglia nero-argento numero due, quella indossata nelle ultime stagioni da Jaycen Taylor Spears. E proprio grazie ad una penetrazione terrificante di Ryan ben innescato da Sfulcini nel ruolo di qb arriva il primo touch down della partita, che resterà l’unico segnato dai Panthers. Vergazzoli trasforma per il 7-0.
Il copione sembra ripetersi nei drive successivi, Rhinos costretti al punt e Panthers che avanzano soprattutto grazie alla buona vena dell’americano. Ma i milanesi prendono le contromisure ad un attacco che senza Monardi non tenta nessun lancio e diventa quindi sufficentemente prevedibile e poco efficace in termini di avanzamento. Il primo quarto si chiude con i Rhinos all’attacco, ma dopo il cambio di campo la difesa dei Panthers costringe al quarto down i padroni di casa e recupera la palla. Le corse di Ryan portano i neroargento fino alle 18 yards, poi il piede di Vergazzoli mette altri tre punti sul tabellone per il 10-0. Il gioco riprende con un lungo Kick off dello stesso Vergazzoli che arriva fino in end zone, costringendo i Rhinos a partire dalle 10 yards difensive. I milanesi guadagnano campo con Forcier che dosa bene le corse di Binda e le ricezioni di Gementi e Arioli, fino a lanciare quest’ultimo in td per il 10-6 Panthers. Il calcio di trasformazione di Delaria viene bloccato dalla difesa dei neroargento che tengono i milanesi a 4 lunghezze di distacco all’intervallo lungo.

Al rientro in campo è chiaro che la difesa dei Rhinos ha preso le misure al gioco di corsa dei Panthers che costretti al punt riescono comunque a guadagnare la linea delle 22 avversarie grazie ad un funball sul ritorno, ma l’attacco non riesce più a sfondare e i neroargento si affidano al piede di Vergazzoli che dalle 28 yards non riesce a centrare i pali e mettere gli avversari a distanza di sicurezza.

Le difese prevalgono, solo qualche errore sembra poter rompere di nuovo l’equilibrio: i Panthers riescono a riprendere palla sulle 37 avversarie grazie ad un sack di Reverberi su Forcier che provoca un funball ricoperto da Zanetti. Ryan prova a variare il gioco pescando Malpeli Avalli con un lancio di 20 yards, ma quando ci riprova viene intercettato da Visani.

Nell’ultimo periodo le sorti del match si ribaltano due volte. Prima Storms corre per 50 yards, poi Forcier trova Bonanno per il Touch down che vale il sorpasso. 10-12. I Rhinos tentano la trasformazione da due che non riesce. Mancano 5 minuti alla sirena e i Panthers sembrano condannati alla sconfitta: si riparte dalle 32 difensive ma i neroargento sono costretti al punt. I Rhinos vengono però bloccati sulle 20 e il punt fa partire i neroargento dalle 43 offensive. Una bella ricezione con guadagno di 9 yards di Finardi e una corsa di Kartetter di 23 portano i Panthers a portata del piede di Vergazzoli, sulla linea delle 22 yards, con 20 secondi da giocare. Il Kicker della nazionale non si fa tradire dall’emozione e trasforma il field goal che vale il successo scatenando l’urlo liberatorio di tutta la side line dei Panthers per una vittoria davvero preziosa.

Commenti
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in PRTV.IT SPORTPARMA