Entra in contatto:
Parma Catanzaro 31a giornata Serie B 2023 2024 parata di Fulignati su Man

Parma Calcio

Parma ko in casa dopo 398 giorni, il Catanzaro vince in 45′

©Foto: Lorenzo Cattani

Parma ko in casa dopo 398 giorni, il Catanzaro vince in 45′

Come non accadeva dal 28 febbraio 2023, il Parma cade in casa contro il Catanzaro con il risultato di 0-2 grazie ai gol di Biasci e Antonini.

Le Aquile del Sud si dimostrano ancora una volta squadra da trasferta e guadagnano 3 punti importanti in ottica play-off. I Crociati, nonostante le tante occasioni, pagano ancora gli errori difensivi in entrambi i gol subiti: con quelle di oggi fanno 32 le reti incassate da Chichizola e soci. Troppe.

L’ANALISI Il Parma perdo lo scettro dell’imbattibilità interna dopo quasi 400 giorni e deve arrendersi al Catanzaro che espugna il Tardini. I Crociati approcciano bene la partita nel primo tempo ma dopo 10 minuti si trovano sotto nel punteggio grazie al gol di Biasci su un errore della difesa gialloblù. Le occasioni arrivano ma come spesso accade la squadra di Pecchia non concretizza nel modo adeguato e sul finire della prima frazione la squadra calabrese raddoppia con Antonini su calcio piazzato, dopo ennesima disattenzione in marcatura del Parma. Nel secondo tempo la squadra di Pecchia prova in tutti i modi a riaprirla ma non ci riesce anche grazie ad un ottimo Fulignati che ha chiuso la saracinesca quest’oggi. Il Parma rimane comunque a +8 sulla terza, in attesa della Cremonese, vista la contemporanea sconfitta del Venezia contro la Reggiana mentre il Catanzaro si avvicina sempre di più al secondo tempo, distante solo 6 punti, e rafforza sempre di più la sua posizione nei playoff.

LE SCELTE Nel Parma l’unica novità di giornata è il ritorno in campo, dopo esattamente 365 giorni (ultima partita  Parma-Palermo 2-1 del 1 aprile 2023), di Lautaro Valenti che gioca al centro della difesa al fianco di Circati: è la coppia difensiva diversa utilizzata da Pecchia. Per il resto tutto come previsto con Benedyczak che sostituisce Mihaila sull’out di sinistra nel reparto avanzato ed Hernani confermato nella cerniera di centrocampo al fianco di Estevez. Nel Catanzaro mister Vivarini conferma gli undici iniziali come pronosticato alla vigilia, con Iemmello riferimento avanzato affiancato da Biasci.

PROBLEMI NEI DUELLI AEREI Dopo i primi minuti di studio tra le due squadre, al 8′ arriva la prima vera occasione della partita per il Parma: Man sguscia dalla linea di centrocampo con un tunnel su Antonini e si invola verso la porta ma una volta dentro l’area aspetta troppo per calciare e centra un difensore al momento del tiro. Sul ribaltamento di fronte arriva il vantaggio degli ospiti: troppo spazio lasciato da Di Chiara a Situm che dal limite dell’area pennella un cross perfetto per Biasci che sul secondo palo sbuca tra Delprato e Circati e batte Chichizola da pochi passi (0-1). Al 18′ il Parma ha una grande chance per pareggiare ancora con Man sul perfetto suggerimento di Bonny ma il rumeno, dentro l’area piccola, spara addosso a Fulignati in uscita. Il Parma continua a spingere alla ricerca del vantaggio e al 27′ ci va vicino con Benedyczak che calcia alto dal limite dell’area dopo un’ottimo suggerimento tra le linee di Hernani. Al 36′ il Parma chiede un calcio di rigore per un presunto tocco di mano di Verna sul tiro a botta sicura di Hernani al limite dell’area ma non ravvisato dal direttore di gara. Passano solo due minuti e a seguito di un calcio d’angolo raddoppia il Catanzaro: assist di Vandeputte (decimo in campionato) per la testa di Antonini che stacca solo in area, perso colpevolmente in marcatura dal rientrante Valenti, e insacca in porta (0-2). Pecchia, nel finale di tempo, prova a cambiare qualcosa ed inverte Man e Benedyczak. Cambia la fascia ma è ancora pericoloso Man, in pieno recupero, ma il suo tiro in diagonale dentro l’area trova ancora presente un super Fulignati che gli sbarra la strada del gol per la terza volta in questi primi 45 minuti. Dopo due minuti di recupero, termina un primo tempo in cui il Parma ha fatto la partita ma è sotto di 2 gol con i soliti problemi difensivi venuti a galla ancora una volta.

CADE IL FORTINO “TARDINI” Il secondo si apre con un cambio nel Parma: fuori Bonny e dentro Charpentier. Passano solo 3 minuti e il Catanzaro va vicinissimo a fare il tris con Iemmello: Vandeputte imbuca per il numero 9 che parte con i tempi giusti, anticipa Chichizola in uscita ma viene fermato sul più bello da Hernani che salva il Parma. La risposta del Parma non manca ad arrivare e crea due buone occasioni nel giro di pochi minuti con il nuovo entrato Charpentier: prima al 6′ ma mastica troppo il suo tiro dentro l’area con il pallone che esce di poco alla sinistra di Fulignati e poi un minuto dopo ma è ancora impreciso sul più bello calciando sull’esterno della rete da buona posizione defilata. Al 21′ arriva una chance enorme per il Parma per rientrare in partita: azione personale di Sohm che dal limite dell’area calcia fortissimo centrando in pieno la traversa ma sulla ribattuta Partipilo allunga di testa per Man il cui tiro viene sporcato da un difensore ospite e sul secondo palo è provvidenziale Veroli che salva sulla linea di porta. Da segnalare l’ingresso al 27′ di Ansaldi nel Parma che ritorna in campo dopo 16 partite (ultima presenza in Spezia-Parma di inizio dicembre) e crea pochi minuti dopo una buona occasione con un ottimo tiro-cross che però non trova nessuno sul secondo palo. Al 31′ altra occasione per il Parma con Bernabè che calcia di potenza non centrando però la porta da buona posizione dopo suggerimento di Camara. Al 38′ ancora una volta va vicino al gol il Parma ma è ancora decisivo Fulignati prima su Partipilo e poi su Camara.


PARMA – CATANZARO 0-2
Reti: pt 11′ Biasci, 38′ Antonini

PARMA (4-2-3-1): Chichizola; Delprato, Circati, Valenti (27′ st Ansaldi), Di Chiara; Hernani (16′ st Sohm), Estevez; Man (27′ st Camara), Bernabè, Benedyczak (16′ st Partipilo), Bonny (1′ st Charpentier).
A disposizione: Turk, Corvi, Colak, Hainaut, Mihaila, Zagaritis, Cyprien. All. Pecchia.
CATANZARO (4-4-2): Fulignati; Situm, Scognamillo, Antonini, Veroli; Sounas (26′ st Oliveri), Petriccione (16′ st Pontisso), Verna, Vandeputte (41′ st Pompetti); Biasci (41′ st Stoppa), Iemmello (16′ st Ambrosino).
A disposizione: Sala, Borrelli, D’andrea, Brignola, Kranjc, Miranda, Donnarumma. All. Vivarini.
Arbitro: sig. Baroni di Firenze.
Assistenti: sig. Cipriani di Empoli e sig. Belsanti di Bari.
Note: Stadio “Tardini” di Parma; spettatori 14.642 (di cui 7.452 abbonati e 1.915 ospiti), per un incasso totale di 140.332,45 euro. Ammoniti:. Corner: 8-4 (4-2). Recupero: 2′ pt, 5′ st.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio