Entra in contatto:
parma dugout Oldman p 325242387

Baseball e Softball

Cariparma, battere San Marino per trovare la finale

Cariparma, battere San Marino per trovare la finale

I playoff dell'Ibl sono all'ultimo atto. Parma si gioca tutto a partire da domani sera (diretta su Raisport 2 e in streaming) a San Marino con la sfida Martinez-Bonilla.

Il futuro è qui: Parma-San Marino. Per arrivare in finale, che manca dal 1997 anno dell’ultimo scudetto, il Cariparma deve vincere la serie con laT&A. Se ciò dovesse succedere e Rimini battesse Bologna 3-0 la finale sarebbe Parma-San Marino; con qualsiasi altro risultato dall’altra parte la finale sarebbe Parma-Bologna.
Uno scontro da “tripla” se dovessimo fare un pronostico calcistico. Il passato dice che San Marino ha vinto due gare su tre alla prima di campionato, mentre Parma ha fatto lo stesso nel ritorno. La costante è la vittoria ducale nella gara dei lanciatori ASI, ma se guardiamo a quanto successo finora nei playoff, notiamo che Parma ha avuto grosse difficoltà (una persa ed una vinta in rimonta), mentre San Marino è imbattuta. Dati che rendono ancor più indecifrabile ed emozionante questa sfida. L’occhio di coach Gerali è puntato maggiormente sul monte di lancio: indispensabile, a scanso di equivoci, il recupero di Orta, necessario ritrovare il Corradini della regular season «Orta sta procedendo verso la completa guarigione. Ieri sera ha fatto bullpen anche se ha un movimento ancora non del tutto naturale e non sta forzando. Lui però ha un gran carattere e sta facendo di tutto per esserci almeno per sabato sera se servisse; magari non servisse! – si affretta ad augurarsi Gerali -. Corradini ha avuto un periodo di appannamento ma credo sia questione contingente: sabato sera probabilmente non aveva gli stimoli giusti e poi lui ha bisogno di lavorare molto e negli ultimi tempi anche per via della nazionale non ha fatto il solito carico. Con San Marino sono sicuro tornerà quello che mise loro in difficoltà». La rotazione è tutta da definire e non sono escluse sorprese, la variabile in questo caso si chiama Burlea: mai come in questa serie occorre vincere una partita alla volta e molto dipenderà da mercoledì sera dove ci si attende il pronto riscatto di Martinez maltrattato da Rimini dopo una stupenda gara con Bologna (viene da chiedersi se non sia proprio la città di Rimini a creargli qualche problema) «Sì, io conto molto su di lui; sicuramente contro il Rimini ha pagato qualcosa in più, ma mi aspetto di rivedere quello di Bologna, lui è un grande professionista. Inutile enfatizzare che tutti dovranno dare qualcosa in più».
Il duo Bonilla-Escalona è stato uno spauracchio per due terzi di regular season poi un leggero calo ma entrambi viaggiano al di sotto dei 2 di pgl nei playoff: avercene.
Di fronte i due attacchi migliori della Lega da aprile ad oggi. Parma ha una media ben più elevata, ma San Marino è decisamente più potente (9 fuoricampo, di cui 5 in un’unica gara con Rimini, contro 2). A fronte però di una media così elevata manca un poco di produttività e ne sono un esempio gara1 con Bologna e, seppur con attenuanti, gara3 con Rimini. Nel line up ducale sta facendo faville Yepez, oltre i 500, e si è ritrovato Zileri che viaggia ora a .300 con 8 valide su 24 turni (7/12 con Rimini).
Una serie a tinte forti che i numeri e le considerazioni non bastano, o non servono, a decifrare. Una serie da vivere. Diversi tifosi seguiranno la trasferta di domani a Serravalle (diretta Raisport ed in streaming) e siamo sicuri, visto l’andamento dei playoff, saranno molti quelli che siederanno sulle tribune del Nino Cavalli venerdì e sabato sera per spingere i propri beniamini nella corsa alla finale.

Commenti
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Baseball e Softball