Entra in contatto:
Foto squadra alla cena di presentazione del Fognano 2024 2025 1

Prima Categoria gir. B

La matricola Fognano si rivela: «In Prima per sorprendere»

Foto: Marcello Noto

La matricola Fognano si rivela: «In Prima per sorprendere»

L’entusiasmo del debutto in una nuova realtà unito all’organizzazione di chi non non vuole lasciare nulla di intentato: è l’aria che si respira al Fognano Calcio, matricola del calcio parmense che in soli due anni di vita ha fatto il grande salto dal calcio provinciale al calcio regionale.

Per celebrare gli storici risultati raggiunti nell’arco degli ultimi 24 mesi (131 punti in 54 partite di campionato, con 40 vittorie e sole 3 sconfitte) che hanno portato alla doppia promozione, il club biancazzurro ha tolto i veli e presentato la rosa per la stagione 2024/2025 presso il Golf del Ducato a Sala Baganza; alla cena hanno partecipato circa un centinaio di persone fra tesserati e sostenitori. Ma a impreziosire la serata di lunedì è stata la presenza del numero uno del comitato regionale FIGC/LND Simone Alberici, che al termine della presentazione ha simbolicamente consegnato la coppa degli ultimi campioni del girone C di Seconda Categoria, stravinta con 61 punti in 26 turni. Un bel biglietto da visita al prossimo campionato di Prima, cui il club parmigiano si presenta con l’etichetta di outsider.

Il presidente Mauro Battilocchi – fondatore del sodalizio assieme al fratello Massimiliano (che, oltre a esserne il mister-manager, ricopre pure il ruolo di vice presidente) – ha spiegato i segreti, semplici ma determinanti, dei successi dei biancoblù: «La filosofia del Fognano è lavorare. Ci sono competenze sotto l’aspetto tecnico e tattico e, poi, ci sono i valori. Quelli di una volta. Io e mio fratello ci teniamo molto e cerchiamo di portare avanti questi valori, trasmettendoli al nostro gruppo. Vincere non è mai facile, ma ci speravamo. Però, con la competenza che abbiamo messo “in campo”, anche grazie all’aiuto fondamentale dato dai dirigenti e dallo staff, ce l’abbiamo fatta. Già in Terza facevamo tre allenamenti settimanali e offrivamo tutti i servizi necessari, come ad esempio la lavanderia, ai calciatori: cerchiamo di preparare le cose al meglio e di non far mancare mai il nostro impegno».

Il colpo di scena della serata, in cui sono stati presentati a uno a uno vecchi e nuovi giocatori, è stato riservato dall’annuncio a sorpresa del ritorno, concretizzatosi nelle ore precedenti, di capitan Jacopo Fioravanzi, il senatore di un giovanissimo gruppo. Il classe ’92, che per impegni lavorativi sembrava destinato a intraprendere nuovi percorsi sportivi (clicca qui), ha fatto marcia indietro per tornare a vestire la maglia biancoblù, per altro rivisitata nel look per il grande palcoscenico. Infatti, i due nuovi kit da gara, realizzati per giocatori di movimento (albiceleste quello casalingo, rosso con banda laterale bicolor bianca e azzurra quello da trasferta) e portieri, con cui il Fognano scenderà in campo in Prima Categoria, sono stati indossati in anteprima da quattro modelli d’eccezione.

I nuovi acquisti Chiussi (dal Terre Alte Berceto), Ricci (Zibello Polesine), Corsaletti (Soragna), Ingegnoso (Langhiranese), Porti (Il Cervo), Vighi (Felino) e Zanetti (Marzolara) sono i tasselli che vanno a rinforzare il team allenato da Massimiliano Battilocchi: «Abbiamo allestito la squadra portando avanti il progetto iniziato dalla Terza: abbiamo visto quello che mancava e che poteva essere funzionale – ha spiegato il mister – e abbiamo inserito un mix di giocatori esperti e utili alla causa per avere un alter ego in ogni ruolo». Vincere al primo anno stavolta non sarà obbligatorio, visto che l’asticella si alzerà, ma il Fognano si dà l’obiettivo di mettere in difficoltà chiunque gli capiti di fronte: «Siamo molto fiduciosi – prosegue il tecnico parmigiano – ma anche consapevoli delle difficoltà che affronteremo, essendo una matricola. Però sappiamo la metodologia di lavoro e la nostra mentalità: su queste basi cerchiamo di costruire un’altra annata importante. Questi ragazzi sono sempre stati abituati a supportare certe pressioni: in Prima le difficoltà aumenteranno, ma loro sono bravi ad adattarsi. Riteniamo che il nostro mix, tra giocatori e esperti e sconosciuti, possa essere giusto per essere la sorpresa del campionato». Le diversità del “modello Fognano” rispetto alle altre squadre? «È un percorso che parte dal settore giovanile, dove ho allenato per otto anni la stessa squadra, che ora è in Prima Categoria. Inseriamo dentro al nostro “blocco” solo quei tre-quattro rinforzi che possono aiutare i più giovani a crescere e a diventare giocatori pronti per la categoria che si va ad affrontare» ha concluso Max Battilocchi.

Dalle parole si passerà velocemente ai fatti: da lunedì 19 agosto si inizierà a sudare quando scatterà il via alla preparazione sul campo sintetico “Stuard – Quirino Zanichelli” di San Pancrazio, fortino del Fognano in campionato. Venerdì 23 e mercoledì le prime uscite nelle amichevoli già programmate rispettivamente contro Team Santa Maria Lesignano e Terme Monticelli.


FOGNANO

fognano logo

PORTIERI: Lorenzo Binaschi (’02), Francesco Savastano (’94), Niang Rane (’02).
DIFENSORI:  Filippo Artoni (’03), Erik Barazzoni (’02), Nicholas Battilocchi (’04), Nicholas Chiussi (’02), Ngom Fallou (’98), Samuele Mangiameli (’98), Alessandro Ricci (’02).
CENTROCAMPISTI: Mattia Battilocchi (’02), Lorenzo Corsaletti (’95), Andrea Grassi (’95), Simone Stopelli (’02), Davide Testa (’02), Filippo Tosi (’02).
ATTACCANTI:  Jordan Angelini (’02), Endurance Iyamu (’02), Rosario Ingegnoso (’99), Nicolò Porti (’03), Sebastiano Sechi (’02), Matias Vighi (’02), Leonardo Zaccardi (’04), Diego Zanetti (’95).
STAFF TECNICO: Massimiliano Battilocchi (allenatore), Stefano Zaccardi (vice allenatore), Andrea Cavalli (allenatore dei portieri), Luca Subacchi (massaggiatore), Marian Ciobanu (preparatore atletico), Roberto Minari (preparatore atletico), Cesare Montanari (team manager).
ORGANIGRAMMA: Mauro Battilocchi (presidente), Massimiliano Battilocchi (vice presidente), Roberto Murelli (cassiere), Massimo Artoni (dirigente accompagnatore), Filippo Salvini (dirigente accompagnatore), Marcello Noto (fotografo), Andrea Testa (guardalinee).

Commenti
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Prima Categoria gir. B