Entra in contatto:
BUFFON PRIMO PIANO

Parma Calcio

PAGELLE: Buffon in versione Superman, Benedyczak un cecchino

PAGELLE: Buffon in versione Superman, Benedyczak un cecchino

Le pagelle di Cittadella-Parma (1-2) firmate da Antonio Boellis.

Finalmente una serata positiva per i crociati che tornano alla vittoria dopo un’astinenza lunga sei partite. Buffon in versione Superman, Benedyczak la bella sorpresa della serata e la classe di Vazquez. questi i punti salienti della prestazione del parma segnata dal cambio del modulo con il passaggio dal 4-1-4-1 al 3-4-1-2.

BUFFON 7,5 Para un rigore ad Antonucci che segna la svolta della partita. Intuisce anche il secondo rigore ma non può evitare il gol. Prima del penalty (0-0) era stato decisivo anche su un colpo di testa velenoso di Mazzocco.

OSORIO 6,5 Stravince il confronto con Okwonkwo grazie ad una prova perfetta in marcatura, negli anticipi e nel palleggio.

DANILO 6 Dopo un primo tempo impeccabile va in affanno nei minuti finali, recupero compreso, quando il Cittadella alza i ritmi e prova il tutto per tutto. Ma alla fine il muro regge.

COBBAUT 6 Deciso e puntuale su tutti i palloni che transitano sulla fascia sinistra. Spinge con coraggio anche se nella ripresa rimane basso, più prudente, a protezione della difesa. Sfortunato sull’azione del secondo rigore, la palla gli sbatte sul braccio.

DELPRATO 6 Ordinato, grintoso e pulito negli interventi difensivi, dalle sue parti il Cittadella non sfonda mai. Poca qualità e inventiva in fase di spinta.

JURIC 6 Prova di sostanza, ha sempre i tempi giusti negli interventi difensivi. Gioca di prima e non butta via un pallone. Perde potenza e concretezza negli ultimi 20 minuti.

BRUNETTA 6 Un lottatore troppo irruento, dopo 11 minuti regala un rigore al Cittadella (fallo su Mazzocco). Si riscatta con la punizione-assist per l’1-0 di Vazquez e una prova di grande sostanza in mezzo al campo.

COULIBALY 6 Il nuovo modulo tattico (3-4-1-2) gli consente di avere spazi più ampi dove sprigionare la sua corsa e il suo dinamismo. Contiene Cassandro.
(42’ st) Busi ng.

VAZQUEZ 7 Si posiziona alle spalle della coppia di attaccanti, tornando a rivestire il ruolo di trequartista puro. Non è sempre lucido nelle giocate e nella rifinitura, ma quando si accende è un faro che accieca. Segna un gol pesantissimo (di testa) che può segnare la svolta di una stagione.
(48’ st) Sohm ng.

TUTINO 6,5 Tanto movimento con e senza palla. Trae giovamento dalla presenza di una spalla come Benedyczak, perché gli consente di di avere più libertà d’azione sulla trequarti. Guadagni punizioni e fa rifiatare la squadra nei momenti di maggiore pressione.
(42’ st) Inglese ng.

BENEDYCZAK 7 I movimenti sono quelli giusti, soprattutto quando si abbassa e consente alla squadra di rimanere corta e compatta. Una delle note migliori della serata e non solo per il gol di rapina che ha messo il sigillo sulla partita. Il tempo è tutto dalla sua parte.
(26’ st) Mihaila ng.

ALL. MARESCA 7 Cambia modulo e passa alla difesa a 3 con Vazquez trequartista. Scelta “rivoluzionaria” che porta i suoi frutti, in ogni reparto e zona del campo. Un Parma equilibrato e sapiente nel leggere i momenti della partita. Coraggiosa e vincente la scelta Benedyczak.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in Parma Calcio