Entra in contatto:
Panthers Rhisnos ph Fausto Grossi 2 472616508

PRTV.IT SPORTPARMA

Panthers Parma – Lions Bergamo 34-6, gli highlights della partita

Panthers Parma – Lions Bergamo 34-6, gli highlights della partita

Dopo la sconfitta subita all'ultimo drive contro i Thonon Black Panthers in Champions League, i Panthers Parma si rituffano nel campionato italiano di prima divisione e riprendono il cammino perfetto centrando la settima vittoria in sette partite a spese dei Lions Bergamo.

E il copione in avvio di partita sembra il solito di questa stagione che vede i Panthers dominare su ogni campo, ma dopo un primo quarto chiuso sul 21-0 le Pantere sembrano spegnersi, concludendo si la gara con un rotondo 34-6, ma senza brillare. Se la difesa si conferma la migliore del campionato concedendo soltanto due field goal in tutta la gara agli storici rivali bergamaschi, l’attacco, che soffre le pesanti assenze di Finadri e Brewer, dopo il primo quarto fatica a sviluppare gioco e non mette punti sul tabellone per ben due periodi. Certo la difesa ospite si dimostra solida e difficile da infilare, ma i passaggi a vuoto di Monardi e compagni non sono da Panthers.
Nei primi tre possessi i Panthers mettono subito sul tabellone i punti che valgono la vittoria: al primo drive, dopo il buon ritorno di Ghirotti, Monardi si affida alle corse di Malpeli Avalli per poi pescare Bonanno in end zone per il primo td della partita. Alinovi trasforma per il 7-0. Palla ai Lions e al primo down il solito Paulsen intercetta il passaggio di Bisiani e porta la palla in Td. Alinovi non sbaglia e dopo due giochi il tabellone recita già 14-0.
Possesso ai Lions cui la difesa neroargento concede soltanto poche yards di guadagno. Torna in campo l’attacco e Monardi, nonostante un sack subito ad opera di Guarenghi, trova un lancio profondo per Bonanno che riceve a centrocampo e si invola sulla linea laterale per il terzo TD. Alinovi fissa il punteggio del primo quarto sul 21-0. La partita sembra in discesa, ma qualcosa si inceppa negli automatismi dell’attacco neroargento e la difesa ospite trova le giuste contromisure piazzando anche un intercetto con Cantu prima della fine del primo periodo. Nel secondo Bisiani trova due volte Cade in profondità e porta palla fino alle 11 yards in campo Panthers. Qui però Berbardoni e compagni non concedono campo, grazie anche a una ricezione mancata in end zone, e costringono i Lions al field goal trasformato da Cade per i primi tre punti ospiti.
Stessa sorte nel drive successivo per i Panthers che piazzano Alinovi sulle 36 yards ma il giovane Kicker parmigiano calcia troppo corto e fallisce la segnatura.
Le difese la fanno da padrone in campo, ma i Lions tornano a ridosso della end zone grazie a una bella ricezione di Podavitte. Bisiani e compagni non riescono però a sfondare la linea neroargento e Cade calcia ancora un field goal per il 6-21.
Nel drive successivo Alessandro Malpeli Avalli infiamma il XXV Aprile con una corsa di 86 yards in Td, ma una holding della linea di attacco vanifica l’azione che vale comunque la pena di vedere.
Nel terzo uarto non arrivano segnature, Monardi messo sotto pressione subisce un altro intercetto ad opera di Malvezzi, che nel proseguio dell’azione perde la palla ricoperta poi da un compagno.
E’ l’unica emozione del terzo tempo. Nel quarto poi la partita riprende l’inerzia iniziale dopo un drive per parte concluso senza chiusura del down.
Monardi torna in campo sulle 14 e in coppia con Bonanno replica l’azione di inizio partita per il quarto td Panthers non trasformato da Alinovi, stoppato dalla difesa, che vale il 27-6. Prima della fine del match c’è il tempo per vedere un’altro td, firmato da Malpeli Avalli con una corsa centrale di 52 yards. La trasformazione di Alinovi fissa il punteggio finale sul 34-6.
Saltata la seconda sfida di Coppa, ormai inutile per definire la qualificazione già acquisita dai Black Panthers, l’appuntamento per i tifosi neroargento è domenica prossima, primo giugnom sempre al XXV Aprile dove i Panthers affronteranno la matricola Aquile Ferrara. Kick off alle ore 15.

Commenti
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Altri articoli in PRTV.IT SPORTPARMA